Progetto CONOSCO

news relative al progetto

Centro de Obras Sociais Nossa Senhora das Graças da Capela do Socorro (CONOSCO)

Data di fondazione: 11 aprile 1998

 

STORIA DI CONOSCO

Nel 1996 nella regione di Vargem Grande esisteva un albero dove le persone si riunivano per pregare e, dopo ciò, le famiglie discutevano in merito alle difficoltà di lasciare i loro figli a casa, con i fratelli, per andare a lavorare. In quel periodo esisteva un nostro fondo di comunità della chiesa cattolica dedicata alla Madonna delle Grazie che offriva una mensa a 150 tra bambini e adolescenti.

Fondato nel 1998, il lavoro che era cresciuto come pastorale sociale, prese il nome di Centro di Opera Sociale Nostra Signora delle Grazie della Cappella del Soccorso – CONOSCO.

Inizialmente le attività offerte erano: gruppo di auto-mutuo-aiuto, alimentazione per i più piccoli, doposcuola, corsi base di artigianato, dattilografia e veniva eseguito da volontari di talento che offrivano diverse attività per la comunità.

 

CONOSCO OGGI

Attualmente CONOSCO ha 11 nuclei di intervento in diversi quartieri della zona sud di San Paolo e segue circa 1.100 bambini e adolescenti.

6 CCA (Centro per bambini e adolescenti), fascia 6-14 anni, con alimentazione, attività ricreative, ludiche, sportive, di artigianato, passeggiate e feste, educazione civica realizzate in orario alternato alla scuola,

2 CJ (Centro per la gioventù) fascia 15-18 anni, con alimentazione, attività di preparazione al mercato del lavoro, educazione civica, attività ricreative, artigianato, gite e feste, in orario alternato alla scuola;

1 MSE (Centro socio educativo) con alimentazione e assistenza educativa a adolescenti e giovani con problemi con la legge;

1 SASF (Servizio di assistenza sociale alla famiglia) alimentazione e attività con le famiglie: riunioni, convegni, laboratori, assistenza sociale e visite domiciliari;

CESPAT (Centro sociale Padre Aldo da Tòfori) con corsi professionali e alimentazione epr adolescenti e giovani.

 

OBIETTIVO GENERALE

Offrire assistenza a bambini, adolescenti, giovani e famiglie in situazione di vulnerabilità sociale, attraverso la promozione delle loro potenzialità, incentivando l’autonomia, il protagonismo e la cittadinanza, mediante il rafforzamento dei legami famigliari e comunitari.

 

STRATEGIE

Promuovere l’accesso ai servizi base: educazione, salute, cultura, sport e tempo libero.

Distribuire informazione sui diritti e la partecipazione, le opportunità e l’esercizio della cittadinanza attiva.