Muhangi - Aggiornamenti da Muhangi


Carissimi amici di Oltrecento,

Anzitutto vorrei chiedervi di scusarmi per il ritardo nel mandarvi questo riassunto sull’andamento del progetto Muhangi, ritardo dovuto a vari costrizioni ma soprattutto la mancanza di corrente da noi questi ultimi giorni quando pensavo potere finalizzare tutto. Oggi ho chiesto di celebrare le ultime Messe (la terza e la quarta) in modo di potere sfruttare la corrente del gruppo elettrogeno che è usata durante le prime due Messe che sono celebrate ora. Il resoconto dettagliato seguirà più tardi come le foto che potrò riportarvi su una pennetta al mio arrivo in Italia in luglio.

A proposito della situazione socio-politica questi giorni, ora mi riservo di dare vari dettagli perché è diventato molto rischioso parlarne. Comunque appare più apertamente che c’è una congiura governativa (essendo le istituzioni governative molto infiltrati da esterni) di massacri, uccisioni e distruzioni a grande scala pianificati con la complicità di organizzazioni internazionali come alcuni paesi della missione ONU nel nostro paese in vista di installare in alcune zone ricche di minerali come il territorio di Beni gente portati o fuggiti da paesi vicini. Queste violenze si adoperano su persone senza difesa nelle loro capannoni (generalmente di notte) soprattutto nelle zone nord della nostra diocesi nella città di Beni e dintorni (a 50km da Butembo che è la città vescovile e a più o meno 100 km da Muhangi ove è il progetto) e nelle zone del sud della diocesi (a più o meno 70 km da Butembo). Questo anno la città di Butembo conosce più l’insicurezza caratterizzata da uccisioni di persone nelle ore notturni (generalmente sono agenti di polizia o dell’esercito che commettono questi delitti, sono usati o inviano banditi con armi perché non avendo stipendio fanno una vita quasi di rapina sulla gente indifesa). Questo anno la situazione è stata assai tranquilla a Muhangi: non vi si sono verificati spostamenti di milizie o guerriglieri come l’anno scorso.

Il progetto in favore dei 73 scolari e alunni (38 scolari e 35 alunni: tra i 35 alunni, 33 sono Muhangi e 2 studianno a Butembo) di Muhangi questo anno scolastico procede bene. Vogliamo l’anno prossima inserire nel progetto la studentessa Kasoki Mutokambali Neema che già sta finendo il primo anno del ciclo di Laurea. Ho parlato da questa e ho mandato la sua foto via WhatsApp. La ripartizione nelle scuole di questi scolari e alunni è quasi uguale a l’inizio dell’anno soltanto Kavugho Shaterwa Neema de l’EP Mwangaza è stata spostata dal genitore a Lubero in zona lontana da 60 km da Muhangi. Cosi abbiamo la seguente ripartizione, che dovremo ancora verificare prossimamente alla consegna dei risultati il 02/07/2018 : 6 scolari a l’EP VUGHALIHA /Vulinda, 3 scolari a l’EP MUHANGI, 14 scolari a l’EP MWANGAZA, 4 scolari a l’EP VUSAMBA, 3 scolari a l’EP KAPEPERO, 3 scolari a l’EP NDEKO, 4 scolari a l’EP VUTUNGERA, 1 scolare a l’EP LUBERO, 10 alunni a l’Institut IRUMIRA, 12 alunni a l’Institut MALIMA, 3 alunni a l’Institut AMKENI, 6 alunni a l’Institut VUSAMBA, 1 alunno à l’Institut MUHOLA, 1 alunno a l’Institut LUMBYA, 1 alunno a l’Institut KAMBALI, 1 alunno a l’Institut MASIKILIZANO.

Riguardo le attività, siamo concludendo l’anno scolastico: il 02/072018, giorno della proclamazione nelle scuole qui, è la consegna dei risultati scolastici. Dalle attività previste questo anno, rimane soltanto la giornata della Celebrazione eucaristica. In questa Santa Messa vorremo con i bambini ricordare i parenti defunti dei nostri padrini e madrine, in modo particolare quelli morti dalla Celebrazione eucaristica dell’anno scorso.

Per l’ambulatorio, siamo preparando piano piano il servizio de ostetricia/maternità. Abbiamo già comprato un buon letto per il parto. Siamo cercando di preparare la casetta con qualche atro mobile e materiale elementare per la stanza per partorienti. L’infermiera preparata per questo servizio finisce la formazione a luglio e pensiamo pure a preparare il suo alloggio vicino all’ambulatorio.

Ringraziamo i soci amici di Oltrecento che con la loro generosità danno tanta speranza alla gente di Muhangi, beneficiaria di quello vostro amore caritatevole.

Il Signore vi dia il centuplo e vi benedica.

Don Albert Kanyali Mughanda

10 Giugno 2018