Home-  

Home-       


 

Chi siamo
“OltreCento-ONLUS“ si occupa di bambini, per lo più figli di persone analfabete e poverissime, privi di qualsiasi sostegno economico, di scuole e spesso di un tetto. Per occuparsi di loro è necessario occuparsi anche delle loro famiglie e dell’ambiente dove vivono, risolvendo prima di tutto il loro problema alimentare ed iniziandoli ad un’educazione igenico-sanitaria, scolastica e religiosa..
Cosa facciamo
E’ per raggiungere questo scopo che “OltreCento-ONLUS“ propone il seguente programma: a) Assistenza alimentare per il maggior numero di bambini, non solo per quelli “ tutelati “ dall’adozione a distanza; b) Assistenza e prevenzione medica, con l’insegnamento dei principi d’igiene personale e ambientale; 
Cosa realizziamo
Edificazione, nel medio periodo, di un numero adeguato d’abitazioni in muratura con servizi igienici essenziali; d) Avvio a produzione d’orti di villaggio, lo scopo è quello di integrare l’alimentazione dei bambini e delle loro famiglie, educandoli all’amore per la terra, per i suoi prodotti, per il lavoro, per la natura; e) Scolarizzazione di tutti i bambini adottati e non.
Notizie
Maggio 2021 Riceviamo da Paula la nostra referente in Brasile per il Progetto Conosco:
"Carissimi benefattori
Siamo tornati con i bambini ed adolescenti di persona (35% della capacità).
Quei bambini e adolescenti che non sono tornati di persona vengono accompagnati a casa con attività stampate e materiali per lo sviluppo. Gli educatori pubblicano video sui nostri social media. Le famiglie ricevono mensilmente un paniere di alimenti base (riso, fagioli, pasta, olio, zucchero, sale, polenta)
Stiamo monitorando le famiglie tramite whatsapp, per telefono o di persona.
Ventitré dei nostri lavoratori sono stati vaccinati: MSE e SASF che lavorano con adolescenti delinquenti e famiglie.
I prossimi ad essere vaccinati saranno i lavoratori del CCA - Centro per Bambini e Adolescente e CJ - centro per la Juventu.
I lavoratori della assistenza sociale sono tra i gruppi prioritari per vaccina.
San Paolo sta vaccinando gli anziani di 60 anni con la prima dose. Il Brasile ha vaccinato il 18% della populazione.
Paula Hinkeldei
Sanza Pombo e Natalando
Aprile 2021
Riceviamo da Suor Blanca Lima responsabile in Italia per i nostri Progetti in Angola:
In Questa occasione mi faccio presente per un augurio di buon proseguimento del lavoro e servizio alla società come il vostro impegno Cristianopensando di dare il meglio per portare nel nostro caso serenità e migliorare la qualità di vita riscattando la dignità delle ragazze che vengono agli internati in Angola.
Grazie ancora dellìattenzione puntuale e permetterci anche a noi fare del bene con la nostrapresenza in questi luoghi.
Un saluto pieno di gratitudine per quanto siete per le Salesie.

 
Pubblichiamo la mail pervenuta dalle Suore responsabili dei nostri progetti di sostegno a distanza in Angola.
Gennaio 2021
Carissimo Presidente e cari Soci di OLTRECENTO…Buongiorno! Speriamo e crediamo che le feste del Natale, sebbene chiusi in casa, siano state trascorse nella gioia circondati dal calore della famiglia.
Questo tempo è per tutti difficile e sempre più complicato…ma la vita continua e grazie a DIO noi stiamo tutte bene, suore e ragazze.
Anche qui il virus si fa strada e naturalmente siamo chiuse in province.
Le scuole, chiuse a marzo, hanno riaperto a fine ottobre ma solo a partire dalla sesta fino all’università compresa. I bimbi, per sicurezza e date le condizione di alcune scuole, rimangono a casa. Quindi sia per le bambine di Sanza che per le giovani a Ndalatando questo periodo è stato un pochino più faticoso, perché erano a casa, ma molto fruttuoso e fraterno perché cercavamo novità e attività nuove per poterle coinvolgere.
Sappiamo che tutta l’Italia è in continua “prova” e che anche voi siete sempre sottoposti a nuove regole per affrontare questo virus.
Ma nonostante questo ci avete pensato e la vostra generosità (il bonifico),si è concretizzata anche in questo tempo.
Con grande emozione vi esprimiamo il nostro GRAZIE, e vi siamo riconoscenti per questo vostro gesto generoso e gratuito nonostante ciò che anche voi state passando. GRAZIE DI CUORE per il vostro aiuto e sostegno! GRAZIE perché ci siete e condividete con noi la storia-vita di queste ragazze. Voi sapete bene che questi soldi ci aiutano ad affrontare il quotidiano…le cose di prima necessità…cibo, salute e scuola. GRAZIE!
Desideriamo ringraziarvi anche per la fiducia che avete in noi e…, adesso è troppo presto , ma in futuro, se Dio vuole, la invitiamo signor presidente con qualche socio a venire a vedere o meglio a stare con noi qualche giorno per conoscerci personalmente, per ricevere con grande affetto il nostro abbraccio, la nostra amicizia e soprattutto per capire il bene che state facendo contribuendo al futuro di queste ragazze. VI ASPETTIAMO! e di cuore vi diciamo ancora GRAZIE.
Apro una parentesi per informarvi che questa posta indirizzo mail è nostra, delegazione Angola suore Salesie, quindi per ulteriori informazione potete scriverci e cercheremo, come possibile ,di rispondervi .
A lei presidente, a tutti i soci e alle vostre famiglie, un SERENO E BELLO 2021.
Vi assicuriamo la nostra preghiera.
Sempre con riconoscenza, Suor Joana e sorelle delegazione Angola
La nostra storia
Era una serata prima delle feste di Natale del 1992.........avevamo organizzato una cena , noi genitori di ragazzi Scout, capi Scout e Don Luigi Curnis assistente spirituale dei nostri ragazzi.
Don Luigi, Missionario del P.I.M.E. in Brasile per molti anni ed ora tornato in Italia per motivi seri di salute. Durante la cena Don Luigi disse: "Sapete con il cibo avanzato qui quanti bambini in Brasile si possano sfamare?". Questa frase colpì tutti noi..........cosa possiamo fare per aiutare dei bambini più sfortunati dei nostri figli? Così nacque l'idea dell'adozione a distanza.
Decidemmo di chiamare la nostra Associazione OLTRECENTO con la speranza di poter arrivare a sostenere cento bambini.
Iniziammo con prendere contatti con i Sacerdoti di Nioaque, Porto Murtinho e Jardim tutte località del Mato Grosso del Sud in Brasile. Oltre a sostegno economico, sanitario e di istruzione, iniziammo a far costruire dei pozzi , modeste abitazioni in quanto la promiscuità e la mancanza di servizi igienici erano fonte di malattie.
Abbiamo anche aperto Progetti in Africa in GUINEA BISSAU dove bambini di classi elementari
in Italia sostenevano classi in quel Paese Africano.
In pochi anni siamo riusciti a sostenere oltre 1000 bambini e ragazzi fino al raggiungimento dei 18 anni e alcuni anche mentre frequentavano Università.
Attualmente i nostri Progetti sono in AFRICA :
- uno in CONGO nel Villaggio di Muhangi dove oltre a sostenere i ragazzi negli studi, nell'alimentazione e quant'altro, abbiamo costruito un ambulatorio dove le donne possono partorire (l'Ospedale più vicino è a circa 50 Km.) e mandato una ragazza a studiare da infermiera nella Capitale; lei si occupa della gestione dell'ambulatorio;
- due in ANGOLA e precisamente a SANZA POMBO e Ndalatando dove Suore gestiscono due Collegi dove ci sono bambine e ragazze per lo più orfane o che le famiglie non possono sostenere.
Abbiamo anche un Progetto in Brasile e precisamente a San Paolo dove in collaborazione con l'Associazione Conosco, ci occupiamo principalmente dell'istruzione di ragazzi e ragazze.
Contattaci

 
Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito Web. Per saperne di più, vai alla pagina sulla privacy.
x